giovedì 18 aprile 2013

The Fashion Interview: Giulia Boccafogli


Hello lovelies
in this first part of the year some important things happened to me and to my blog. The biggest one was the chance to be official Canon & Camera della Moda blogger for last Milano Fashion Week and this project is still up! So I must say again thanks to you who support me every single day with your words, they mean a lot to me.
And few days ago another important happened... It's long time that I love Giulia Boccafogli  work and her creations, for me she's a genius in what she does, a sort of icon in fashion world and now... I had the chance to make an interview to her! Believe me when I say that I touched Heaven with a finger :)
But let Giulia speak now...






1.Giulia, you are a world-renowned designer, a proudly 100% made in Italy, but who is Giulia Boccafogli?

I thank you for the trust and for the definition, but really when I say that I'm nobody I tell you the absolute truth. Mine is actually a tiny reality, of quality of course, but really tiny. I just started to make known my work outside of Italy and Europe, thanks to the presence on n online shop Boticca that is really important, but the road is really hard. I would say that Giulia is a pretty quiet girl, who loves her job very much and that's why she devoted herself with body and soul to her project. I love the great peace that I feel when I am at the workbench and the feeling that comes when each piece takes shape. And yes I am a great lover of the kitchen and I also admit to being a good cooker.

2.Your creations are unique in their kind, innovative and fascinating, where was born this particular creativity?

I'm always happy when someone lingers on my pieces appreciating their uniqueness and particularity. Thanks. It's difficult to answer because for me it is really all very natural. I draw a lot, even if I don't publish all because a lot of my sketches are very intimate and personal, as well as chaotic and hysterical (drawing anywhere, even on pieces of toilet paper and then glue the pieces that I consider useful on an album). This helps me a lot. It helps me to translate all the flurry of images that populate my head and that pass before my eyes. Mine is a constant struggle between irrational and the try to attempt to rationalize. So, whenever an idea peeps, I leave it "marinate" (just to stay in culinary theme) the time needed for it to become concretely achievable. And the reality is fundamental: a piece, to be complete, because it could give me satisfaction, must be clean, clear and easily understandable. So behind every creation is actually a great creative effort, because everything has to be connected in a coherent way: inspiration, design, shape, texture, wearability, functionality and color choices.

3.From where or what inspires you to continue your work?

There is no single source. At least I like to believe that inspiration can have an infinite range of sources. That makes me feel more free. Surely, however, there are factors or circumstances that inspire me in a special way. A journey, a natural environment, the world of animals and plants, the history of costume .... This is to name a few factors that in recent years have helped me to shape my most recent works.

4.What is your goal for this 2013? Is there anything in particular that you fixed?

Yes, for the first time since I started to commit myself to this work I have a micro program, which then of course I will do it again and again for 13,000 times. The foreign market is in the first place. The second fundamental point of my program is to force myself to respect my essence: I set my business in a completely independent way, far from the fashion system in the strict sense and I want that everybody appreciate me for what I am, not for what'I should be . Maybe the road is more long and more complex, but I don't rush and I'm not afraid of the hard work that I have in front of me.

5.Which is your relationship with fashion in general? Do you create it, go through it or mold it on you?

Very interesting question. Once, when I was younger and with less personality, I suffered for sure. Today I have a very different relationship with it. I really like the look, but for that I often reject it because I do not like the approval.

6.The accessory, in this case the bijou, how can you see it compared to the whole outfit? As a "more" or as the one that can make it special?

The accessory is the thing that can make the difference. In this sense, however, I think that any particular detail can do it. To know how to dose the details is very difficult and very important. There are dresses so strongly characterized by not admitting other focal points. Instead there are outfits so basic that are perfect settings for a unique accessory, whimsical, eccentric. And I love eccentric elements.

7.Which advice would you like to give to a guy who now faces in this world and tries to realize his dream?

Don't look at what everyone else is doing. Try to understand what makes you unique, your talent and be consistent towards it. Don't rush and don't be afraid to make efforts. Also try to be very self-critical, never assume that what you do is beautiful and unique. Humility is always a great gift because it lets you experience your work in an intimate and collected way out to your interior. In this way, what you do, it will be an expression of pure passion towards what you create.


Thank you Giulia to make one of my dreams reality <3
All Giulia 's pieces are available also at Lacrom and if at the checkout you use the code THEWORLDC you'll receive a 20% off :) It's time to spread Giulia's word :)
Bisous
yours Carolyne O'



Ciao dolcezze
i primi mesi di quest'anno hanno portato delle belle notizie a me e a questo blog, prima di tutte la possibilità di vivere l'ultima settimana della moda di Milano come blogger ufficiale per Canon e Camera della Moda e il progetto sta continuando! Perciò vorrei dirvi ancora una volta Grazie, per supportarmi ogni giorno con le vostre parole, non avete idea di che importanza abbiano per me.
E pochi giorni fa ne è accaduta un'altra... E' da tantissimo tempo che amo e seguo ammirata il lavoro e le creazioni di Giulia Boccafogli, per me lei è un genio in ciò che fa ed è un'icona per me nel mondo della moda e ora... Ho avuto la fortuna di intervistarla! Credetemi se vi dico che ho toccato il cielo con un dito :)
Ma ora lasciamo parlare Giulia...

1.Giulia, sei una designer di fama mondiale, un orgoglio 100% made in Italy, ma chi è in realtà Giulia Boccafogli?

Credo ci sia un errore di battitura. In effetti sono di FAME mondiale nel senso che sono una vera buona forchetta. Ecco. Scherzi a parte, che poi tanto scherzo non è, ti ringrazio per la fiducia e per la definizione, ma davvero quando dico che non sono nessuno dico la verità assoluta. La mia è una realtà piccina, di qualità certo, ma davvero di nicchia. Da poco ho iniziato a far conoscere il mio lavoro fuori dall’Italia e dall’Europa grazie alla presenza su un portale importante come Boticca, ma la strada è davvero tanta. Ecco, direi che Giulia è una fanciulla piuttosto tranquilla, che ama moltissimo il suo lavoro e per questo gli si dedica anima e corpo. Amo la grande pace che provo stando al banco da lavoro e la sensazione che ne deriva quando ogni pezzo prende forma. E poi sì, come dicevo all’inizio, sono una grande amante della cucina e ammetto di essere anche una discreta cuoca. 

2.Le tue creazioni sono uniche nel loro genere, innovative e affascinanti, da dove nasce questa tua particolare creatività?

Sono sempre molto felice quando qualcuno si sofferma sui miei pezzi apprezzandone l’unicità e la particolarità.  Grazie quindi. E’ difficile rispondere perché per me è davvero tutto molto naturale. Io disegno moltissimo, anche se non pubblico molto i miei bozzetti perché sono molto intimi e personali, oltre che caotici e isterici (disegno dove capita, anche su pezzi di carta igienica e poi incollo i frammenti che ritengo utili su un album). Questo mi aiuta molto. Mi aiuta a tradurre tutto il turbinio di immagini che popola la mia testa e che mi passa davanti agli occhi. La mia è una costante lotta tra irrazionale e tentativo di razionalizzare. Così, ogni volta che un’idea fa capolino, la lascio “marinare” (tanto per rimanere in tema culinario) il tempo necessario perché diventi concretamente realizzabile. E la concretezza è basilare: un pezzo, per essere completo, perché possa darmi soddisfazione, deve essere pulito, chiaro e facilmente comprensibile. Così dietro ad ogni creazione c’è effettivamente un grande sforzo creativo perché tutto deve essere connesso in modo coerente: ispirazione, disegno, forma, struttura, indossabilità, funzionalità e scelte cromatiche. 

3.Da dove o da cosa trai ispirazione continua per le tue creazioni?

Non c’è un’unica sorgente. Per lo meno mi piace credere che l’ispirazione possa averne di infinite. Questo mi fa sentire più libera. Sicuramente, tuttavia, vi sono elementi o circostanze che mi ispirano in modo particolare. Un viaggio, un ambiente naturale, il mondo animale e delle piante, la storia del costume… . Questo per citare alcuni fattori che negli ultimi anni hanno contribuito a dar forma ai miei più recenti lavori. 

4.Quale è il tuo obiettivo per questo 2013? C’è qualcosa in particolare che ti sei prefissata?

Sì, in effetti per la prima volta da quando ho iniziato a dedicarmi anima e corpo a questo lavoro ho un micro programma, che poi ovviamente stravolgerò 13 mila volte. Il mercato estero è al primo posto . Il secondo punto fondamentale del mio programma è impormi di rispettare la mia essenza: ho impostato la mia attività in modo del tutto indipendente, lontana dal sistema moda in senso stretto e devo farmi apprezzare per ciò che sono, non per ciò che dovrei essere. Forse la strada è più lunga e più complessa, ma non ho fretta e non ho paura di fare fatica. 

5.Quale è il tuo rapporto con la moda in generale? La crei, la subisci o la plasmi su di te?

Domanda molto interessante. Un tempo, quando ero più giovane e con meno personalità, la subivo di certo. Oggi ho un rapporto molto diverso con essa. Mi piace molto, la osservo, ma anche per questo spesso la rifiuto, perché non amo l’omologazione. 

6.L’accessorio, in questo caso il bijou, come lo vedi rapportato all’intero outfit? Come “ un di più” o come colui che lo può rendere speciale?

L’accessorio è ciò che può fare la differenza. In questo senso però ritengo che un qualsiasi dettaglio particolare possa farla. Saper dosare i dettagli è difficilissimo e importantissimo. Ci sono abiti così fortemente caratterizzati da non ammettere altri punti focali. Ci sono mises invece talmente basiche da poter essere perfette cornici per un accessorio unico, estroso, eccentrico. E io adoro gli elementi eccentrici. 

7.Che consiglio ti sentiresti di dare a un ragazzo che si affaccia ora in questo mondo e cerca di realizzare il suo sogno?

Non guardare ciò che fanno gli altri. Cerca di capire ciò che ti rende unico, il tuo talento e sii coerente verso di esso. Non avere fretta e non aver paura di fare fatica. Inoltre, cerca di essere molto autocritico, senza mai dare per scontato che ciò che fai sia bellissimo e unico. L’umiltà è sempre una grande dote, perché ti consente di vivere il tuo lavoro in una dimensione intima, raccolta e protesa verso il tuo interno. In questo modo ciò che fai, sarà l’espressione della pura passione verso ciò che plasmi. 

Grazie mille Giulia per avere reso reale uno dei miei sogni <3
Tutte le creazioni di Giulia sono anche disponibili su Lacrom e se al checkout userete il codice THEWORLDC avrete diritto al 20% di sconto sull'acquisto :) E' tempo di diffondere l'estro creativo di Giulia :)
Bisous
la vostra Carolyne O'









27 commenti:

  1. Vaya q bonitos

    Besos, Rebeca
    Http://princess-re.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. Thank you for your comment!! Your blog is amazing, so i'm following you now! XoXo from http://a-little-look-to-my-looks.blogspot.com.es/

    RispondiElimina
  3. Hey hun!
    I just found your blog and I love it!!!
    you look so amazing, love you style!!
    nice lay out and really good job!!
    I have also a Give Away on my blog with a
    50$ Gift Card for clothes shopping on Hot Miami Styles!
    3 winners!!!:)

    xoxo

    www.fashionrailways.com

    RispondiElimina
  4. thanks for commenting on my blog:)
    great blog and great style. definitely following you!

    xoxo aga
    http://shadesofvoguish.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. Thanks for the comment on my blog. Followed you back on gfc.:)
    kisses,
    victoria
    http://www.victoriachicblog.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. Thank you so much for following my blog dear..
    it means a lot to me.. :)
    following you back.. ;*

    xo,
    margarethink.blogspot.com

    RispondiElimina
  7. Mi sono innamorata della terzultima collana! Complimenti per l'intervista e per tutti i traguardi che hai raggiunto!
    Fabiola

    wildflowergirl
    Facebook page

    RispondiElimina
  8. Great interview. These pieces are amazing. Thanks for sharing.

    I would love for you to stop by my blog and check out my latest outfit post and giveaway! I'd love to know what you think! :)
    www.fashboulevard.blogspot.com

    RispondiElimina
  9. troppo belle queste collana..la prima è splendida!
    e mi piace questa intervista;-)
    un bacio

    Fashion on stage

    RispondiElimina
  10. Complimenti per questo tuoi grandi traguardi! E complimenti per questa ottima intervista :)

    http://leclatdelamode.blogspot.com

    RispondiElimina
  11. oddio amore ma che splendide creazioni, e compimneti per l'intervista!!! ti abbraccio forte forte bambola!!!
    LA MODE OUI C'EST MOI
    FACEBOOK
    BLOGLOVIN
    TWITTER

    RispondiElimina
  12. Sono creazioni bellissime e super originali.
    E tu bambolina, ti meriti tutto ma proprio tutto il successo che stai avendo!

    Un bacio grande!

    NEW POST

    www.angelswearheels.com

    RispondiElimina
  13. le creazioni di giulia sono meravigliose e lei è di una dolcezza infinita..nonchè simpatia contagiosa...( beh è emiliana!)

    RispondiElimina
  14. Congratulazioni per i traguardi,ti seguo sempre e te li meriti tutti!Bellissime le collane,non la conoscevo!Cate

    RispondiElimina
  15. nice ! thanks for the visit and I am inviting for the new fast as well as for getting to like our side on facebook

    RispondiElimina
  16. ottima intervista

    Passa da me/ See me

    FASHION SEDUCER
    Ti seguo, ricambi? (I follow you, follow me)

    MY FACEBOOK


    MY TWITTER


    MY BLOGLOVIN

    RispondiElimina
  17. Mi stai diventando una giornalista! Brava, mi piacciono le domande e soprattutto mi piacciono queste creazioni!
    Don't Call Me Fashion Blogger
    Facebook
    Bloglovin'

    RispondiElimina
  18. Troppo belle le sue creazioni!
    Baci
    Ade
    nuovo post nel mio blog
    www.fashionotes.it
    Facebook:fashionotes
    Twitter: fashionotesblog
    Instagram:@adelegug

    RispondiElimina
  19. Complimenti per l'intervista! Che belle queste creazioni!
    Alessia
    THE CHILI COOL
    FACEBOOK
    Video Outfit YOUTUBE
    Kiss

    RispondiElimina
  20. Complimenti per il post

    http://couturetrend.blogspot.it/

    RispondiElimina
  21. Bellissime creazioni, molto particolari!
    Passa a trovarmi VeryFP, buona serata!

    RispondiElimina

Your words made my day!